Elenco dei Servizi

Sezione Responsabile Scientifico Dr. Marco Carlon
METODO PANACEA

   – Posturologia
   – Fitoterapia
   – Discipline Bioenergetiche
   – Osteopatia
   – Chinesiologia
   – Naturopatia
   – Fisioterapia

Direttore dei Servizi Marco R Buzzoni

– Terapia del dolore e allergie
–  Naturopatia
– Alimentazione Energetica
– 
Idrocolon terapia  
– 
Massaggi decontratturanti  
– Trattamento del Post Long Covid
– Effetti avversi vaccinali

Libertà di Scelta

Nell’ordinamento giuridico italiano è oggi principio pacifico che nessun trattamento sanitario possa essere compiuto o proseguito in difetto del previo ed esplicito consenso manifestato dal soggetto interessato. Il diritto del malato a decidere in piena coscienza e libertà se, da chi e come farsi curare discende dall’art. 32 della nostra Costituzione. La libertà di cura , la libertà di scelta riporta il soggetto a protagonista assoluto del suo processo di guarigione .

In questa ottica nasce Quinta Regenesys:

Proporre metodi di cura naturali che permettano al uomo di ampliare il proprio ventaglio di scelta terapeutica. Il nostro gruppo di ricercatori liberi ed indipendenti , ha creato un protocollo a base di erbe medicinali , che vantano evidenze scientifiche da parte della medicina ufficiale molto interessata alle molteplici e benevoli proprietà di questi prodotti fitoterapici nel campo del benessere psico-fisico dell’uomo .

Le crescenti evidenze supportate dalla medicina EBM ( Evidence Based medicine)ufficiale sulla efficacia clinica dei singoli prodotti é stato il razionale per la creazione e diffusione del protocollo regenesis : in esso non tanto il singolo prodotto quanto la sinergia del tutto, cioè dell’Unione dei singoli fitocomplessi rappresenta la ricchezza di questa proposta di sostegno ai bisogni dell’organismo umano per poter ritornare quanto prima al suo stato di equilibrio e normalità psico-fisiologica .

Si stanno sempre più accumulando testimonianze di utenti soddisfatti , che grazie a questo protocollo hanno ritrovato il loro benessere psico fisico. L’efficacia di questa proposta , viene interamente da voi utenti che liberi di poter scegliere vi siete rivolti alla medicina complementare per trovare risposte alla vostra salute .


Quando parliamo di performance cognitive parliamo di capacità come quelle di concentrazione, memoria, orientamento, percezione, ragionamento, abilità costruttive, funzioni esecutive, apprendimento, linguaggio, che sappiamo bene quanto sono importanti nella vita di tutti giorni, ad esempio in quella lavorativa o sportiva, ma lo sono ancora di più per tutte quelle persone dai bambini agli anziani che hanno una qualche disabilità cognitiva o che soffrono di una vera e propria patologia che coinvolge queste sfere in modo più o meno determinante.

La Terapia vascolare con CIEM-System® può stimolare la circolazione insufficiente dei microvasi e aiutare i naturali processi di autoguarigione e rigenerazione dell’organismo.

Pochi si chiedono come mai nasciamo in molti casi “sani” e nel corso di pochi anni sviluppiamo una multitudine di disfunzioni o addirittura patologie, dal piede piatto al piede cavo, dai denti storti al palato che non si allarga, dagli occhiali ai disturbi di attenzione o dell’apprendimento, dal sistema immunitario indebolito ai disturbi digestivi, la lista è lunga.

Una causa disfunzionale importantissima che nasce già nel primo anno di vita influenza in modo determinante tutte o quasi queste anomalie dell’età dello sviluppo prima e dell’età adulta poi: La Disfunzione Linguale e la successiva Deglutizione Atipica.

In questo periodo molto delicato e unico nel suo genere, vogliamo dare maggiore attenzione su ciò che può aiutare l’organismo umano a sostenere la nostra salute.

In particolare vi riportiamo brevemente lo studio effettuato alla Clinica Charitè di Berlino su volontari anziani, in quanto si dimostra come, con l’uso continuativo della Terapia Fisica Vascolare Bemer migliora l’efficacia del sistema immunitario.

Nella prima immagine potete osservare come i leucociti vengano trascinati via dal flusso sanguigno e non riescano ad aderire alla parete del vaso a causa della scarsa presenza delle molecole che inducono l’adesività.