Proprietà e Posologia

La vitamina C presenta numerose azioni , molte delle quali si sono rivelate fondamentali per la prevenzione e trattamento integrato dell’infezione da coronavirus. Si riportano in seguito le principali proprietà: anti-ossidante, anti-infiammatoria, antitrombotiche, immunomodulante , antivirale

ogni 2 ore per circa 6 volte al giorno

Meccanismo d’azione

Antivirale: l’effetto antivirale della vitamina C potrebbe essere mediato dalla formazione di radicali liberi o dal suo legame al virus o alle molecole coinvolte nella replicazione virale. Pertanto, l’effetto antivirale della vitamina C può essere attribuito alla produzione di citochine antivirali (IFN-α/β), alla formazione di radicali liberi o al legame diretto con il virus.

Immunomodulante/antinfiammatorio /antitrombotico: L’infezione da COVID-19 induce risposte infiammatorie polmonari e sistemiche gravi e dannose , si parla infatti di tempesta citochinica. Recenti studi mostrano come la somministrazione di vitamina C possa attenuare l’eccessiva attivazione delle risposte immunitarie con un meccanismo di immuno-modulazione, e diminuire il tasso di infiammazione e la conseguente formazione di trombosi intravascolari

Anti-ossidante: azione fondamentale di scavenger dei radicali liberi che si formano come prodotti intermedi e finali delle reazioni metaboliche nei vari processi morbosi , dannosi per l’organismo se non prontamente neutralizzati.

Vitamina-C ed Infezione Virale

in una recente review gli autori riportano come pazienti con polmoniti e sepsi abbiano bassi livelli di Vit C ed elevato stress ossidativo affermando come la somministrazione di Vit C a pazienti con polmonite possa diminuire la severità e la durata della patologia. Gli autori continuano affermando come I risultati imminenti dei più grandi studi RCT attualmente in corso potranno essere in grado di fornire prove più definitive sul profilo di efficacia della vit C . Ad oggi comunque in pazienti con ipovitaminosi C e infezioni respiratorie gravi,come l’infezione da Covid 19, puo’ sussitere un razionale nella somministrazione di questa vitamina. Per valutare tali raccomandazioni , gli autori affermano la necessità di dover condurre ancora studi randomizzati di controllo e studi ampi sulla popolazione.

TRATTO DA

Mini-Review on the Roles of Vitamin C, Vitamin D, and Selenium in the Immune System against COVID-19 , autori: Minkyung Bae  Hyeyoung Kim, PubMed

• Ascorbic acid: much more than just an antioxidant, autori: Oreste Arrigoni , Mario C De Tullio,PubMed

• The Emerging Role of Vitamin C in the Prevention and Treatment of COVID-19, autori: Anitra C Carr 1, Sam Rowe, PubMed, 2020